Una guida alle migliori mostre fotografiche dell’estate 2018 negli Usa

Negli USA e in tutto il modo la fotografia rappresenta una forma d’arte e, allo stesso tempo, un modo per racchiudere e comunicare attraverso un’immagine un’armonia particolare. Sicuramente, tuttavia, la fotografia ha assunto un posto di prim’ordine nella cultura e nell’arte americana e, proprio per questo motivo, gli appassionati non possono certo perdere l’occasione per visitare le migliori mostre di fotografia che ogni anno vengono organizzate negli USA.
Se non avete mai viaggiato negli Stati Uniti oppure non vi recate nel Paese da un po’ di tempo, sarà fondamentale informarsi sulla documentazione necessaria per entrare negli USA visitando il sito www.visto-usa.it.

Quali mostre fotografiche visitare negli USA

Sono tantissime le mostre organizzate negli Usa e consigliate a chi ama la fotografia. In particolare, la mostra “Mid Century American“, organizzata a New York nella Keith de Lellis Gallery e aperta fino al 16 giugno. In questa esposizione sono raccolte tutte le foto più belle collezionate da Thomas Hall, fotografo del Times of London e grande appassionata del soggetto umano in foto. In particolare, le opere esposte sono state scattate tra gli anni ’50 e ’60 e raccontano scene familiari dell’America dell’epoca.
Un altro evento da non perdere è la mostra “Expanding Boundaries” o, letteralmente, “espandere i confini” che si terrà nel Los Angeles Center of Photography fino al 22 giugno.Tutte le foto esposte in questa mostra si rivelano il risultato di un raffinato e preciso lavoro di contemplazione che rivela il delicato equilibrio tra luci e ombre e tra la quiete e l’inquietudine degli artisti che le hanno scattate.
Chi si interessa di fotografia impegnata in soggetti particolarmente importanti può recarsi a Jersey City alla mostra “Risking Life and Lens A Photographic Memoir” in cui sono esposte le fotografie di Helen M. Stummer.
La celebre fotografa ha raccolto in questa esposizione il tema degli effetti della crisi economica sulle comunità più povere di New York e del New Jersey con una capacità di introspezione unica nel suo genere.

Cosa serve per viaggiare negli USA

I cittadini dell’Italia e, in generale, quelli dei Paesi parte del VWP ovvero Visa Waiver Program, se si recano negli Stati Uniti per turismo, non hanno bisogno di richiedere il visto ma possono semplicemente fare domanda per l’Esta turistico.
Andando su Visto-Usa.it si può fare direttamente la richiesta dell’Esta compilando un form online e inserendo tutti i propri dati, compreso il numero del passaporto, e tutto poi viene mandato direttamente al Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli USA.
Chi vuole visitare come turista gli Stati Uniti può fare richiesta per l’Esta turistico. Inoltre, con questo visto è possibile anche fare corsi di studio di durata inferiore ai 90 giorni oppure visitare parenti e amici che si trovano negli USA.
Normalmente, l’autorizzazione del Dipartimento di Sicurezza Nazionale USA viene concessa nel giro di tre giorni lavorativi e, tuttavia, a scanso di equivoci si consiglia di chiederlo sempre con almeno un mese di anticipo.
Una volta concesso, l’Esta consente di soggiornare negli Stati Uniti per 90 giorni consecutivi, ha una validità di due anni e permette un soggiorno per un periodo non superiore a un totale di 180 giorni (non consecutivi) nell’anno.
Al momento della partenza per gli USA è avere un passaporto biometrico ovvero elettronico che sia valido per tutto il periodo della permanenza. Per qualsiasi altro dubbio o informazione circa la richiesta dell’Esta sarà possibile consultare il sito www.visto-usa.it.

Lascia un commento