Mare cristallino, cale nascoste e dammusi storici: l’isola di Lampedusa

Oltre al mare incontaminato e alla natura selvaggia, i numerosi visitatori dell'isola siciliana sono così affascinati da Lampedusa anche per la storia e la cultura che la contraddistinguono. Una delle tante testimonianze del passato sono i dammusi, tipiche strutture architettoniche realizzate dai colonizzatori. Si caratterizzano per le spesse mura di pietra, i tetti a cupola e porte e finestre di piccole dimensioni.

Oggi queste costruzioni agricole sono utilizzate anche per ospitare turisti e visitatori, che hanno l'opportunità di trascorrere una o più settimane immersi nella cultura e nelle usanze locali. É possibile quindi trovare dei residence a Lampedusa realizzati proprio all'interno di queste antiche costruzioni oppure in strutture create rispettando le peculiarità dei dammusi storici.

I 5 luoghi più belli di Lampedusa

Lampedusa è una delle più belle isole dell'arcipelago delle Pelagie. Stilare una classifica delle cale, dei luoghi o delle spiagge più caratteristiche dell'isola siciliana è impossibile. Ogni angolo, caletta o scorcio meriterebbe di essere visto e vissuto. Quindi per riuscire a visitare il più possibile si suggerisce di soggiornare in un residence Lampedusa posto in una posizione tattica e comoda ai servizi.

1. Cala Creta: piccola cala poco frequentata, situata nella parte orientale dell'isola siciliana. É un luogo da non perdere anche perché si tratta di un piccolo villaggio di 23 dammusi. Poco dopo la cala è possibile raggiungere il Faro di Capo Grecale, alto 19 metri, a picco sul mare. É il posto ideale per godere di un suggestivo tramonto o una romantica alba.

2. Strada panoramica di Lampedusa: tra Cala Creta e il Faro si stende la via panoramica dell'isola che passa vicina alla costa nord, per diventare poi più centrale. Soprattutto nei punti in cui è più rialzata, la strada permette ai visitatori di godere di una vista meravigliosa. L'acqua tra il blu scuro e l'azzurro cristallino occupa la maggior parte dell'orizzonte, regalando a chi ha la fortuna di visitare Lampedusa un paesaggio e un'emozione che non dimenticherà mai.

3. Cala Pulcino: situata nella parte più occidentale dell'isola, Cala Pulcino si distingue per l'acqua celeste, i sassi bianchi e il fondale sabbioso. Per raggiungerla è necessario percorrere un sentiero che si snoda tra gli ulivi siciliani e la natura incontaminata. Il percorso in mezzo al verde dura circa quaranta minuti ed è alla portata di bambini e adulti.

4. Dammuso Casa Teresa: dai resti di un dammuso di fine Ottocento, è stato realizzato un museo che ricostruisce gli ambienti e cerca di raccontare le usanze e la vita agricola del passato. Il dammuso Casa Teresa è uno dei più grandi e più antichi di Lampedusa. Il restauro è stato completato nel 2006 e da allora è possibile visitare la struttura in qualsiasi periodo dell'anno.

5. Cala Madonna: affittare un residence a Lampedusa tra la Tabaccara, uno dei valloni più suggestivi dell'isola, e il porto è l'ideale. Infatti in questa zona ci sono alcune cale da non perdere. Tra le tante si segnala Cala Madonna, spiaggia dall'acqua cristallina ricca di pesci colorati. Inoltre sopra alla caletta si trova il Santuario della Madonna di Porto Salvo, luogo di preghiera costruito nel luogo in cui c'era la grotta dell'eremita di Lampedusa.

Lascia un commento