Niente pulsanti né fotocamere: Vivo Apex 2019 è già uno degli smartphone più appariscenti

Niente pulsanti né fotocamere: Vivo Apex 2019 è già uno degli smartphone più appariscenti

Il 2019 degli smartphone è appena iniziato ma un contendente già si candida a miglior dispositivo dell’anno, se non altro dal punto di vista del look. Si tratta di Vivo Apex 2019, uno smartphone che la casa cinese Vivo ha svelato al pubblico nella giornata di ieri e che tra le proprie peculiarità vanta una scocca completamente impermeabile e sigillata, composta da un unico blocco di vetro privo di pulsanti e aperture verso l’esterno. Per ottenere un risultato del genere gli ingegneri di Vivo hanno dovuto eliminare dal telefono tutte le componenti che solitamente richiedono un contatto tra l’esterno e l’interno del telefono o che prevedono delle interruzioni nella scocca, e per farlo hanno sfruttato — tutte insieme — diverse soluzioni innovative che in ambito smartphone sono già state utilizzate singolarmente da altri produttori.

Un esempio sono gli altoparlanti: la consueta griglia su Vivo Apex 2019 lascia il posto ad un attuatore posto sotto il display che fa vibrare lo schermo utilizzando quest’ultimo per diffondere il suono nell’aria; i pulsanti per il volume e l’accensione sono invece stati sostituiti con tasti capacitivi che vibrano alla pressione; il lettore di impronte digitali è situato sotto lo strato dello schermo (e a differenza di altre soluzioni simili si può utilizzare su tutta la superficie del display); lo slot per le schede SIM è reso inutile dalla presenza di una eSIM integrata, e la ricarica e il passaggio di dati avvengono tramite dei pin magnetici anziché via usb.

In realtà Vivo Apex 2019 ha già un rivale: si tratta di Meizu Zero, uno smartphone lanciato dall’azienda avversaria Meizu con poche ore di anticipo ma meno spettacolare dal punto di vista delle specifiche tecniche. A bordo del gadget Vivo si trova infatti il processore Qualcomm Snapdragon 855 fresco di uscita, pronto per le connessioni alle reti 5G e accompagnato da ben 12 GB di RAM. Quel che manca è solo una fotocamera anteriore per gli autoscatti: il lato frontale di Vivo Apex 2019 in effetti è dominato completamente da un appariscente display da 6,39 pollici privo di cornici e notch, ma per preservare la natura minimalista del dispositivo non è stato dotato di alcuna fotocamera, integrata o a scorrimento.

Per capire se una mossa del genere possa o meno influre sulle vendite di un dispositivo così particolare occorrerà attendere: il gadget al momento è soltanto un esercizio di stile e Vivo non ha comunicato se e quando verrà veramente messo in commercio oppure se — come avvenuto per il Vivo Apex dell’anno scorso — sarà sostituito da un altro gadget leggermente meno estremo. Al momento sarà possibile ammirarlo al Mobile World Congress di Barcellona, in partenza tra un mese; per il resto si vedrà.

Fonte: Niente pulsanti né fotocamere: Vivo Apex 2019 è già uno degli smartphone più appariscenti

Lascia un commento