orto

Frutti da giardino, ecco come avere un bell’orto per la vostra nuova casa!

Vi state per trasferire in una nuova casa? Non c’è niente di meglio che curare ogni aspetto del vostro nuovo “rifugio” domestico prima di approdare in grande stile tra le mura amiche. Una volta che il trasloco effettuato con una società professionale come https://www.traslochiromaeasy.it sarà terminato, infatti, risulterà più difficile dedicarsi alla pianificazione delle aree interne ed esterne della casa. Presumibilmente, sarete molto più impegnati a rimontare mobili e togliere gli oggetti dagli imballaggi.

Dunque, prendetevi qualche giorno di tempo prima del trasloco per cercare di comprendere come poter dare una nuova vita all’area verde della vostra casa, scegliendo ad esempio quali piante da frutto coltivare e quale impegno potete dare a questa zona: i frutti necessitano di cure continue, dalla primavera all’autunno, e dalla potatura alla concimazione, dal controllo del pH alla gestione dei parassiti e delle malattie, passando per la raccolta, sono tante le attività che vi saranno richieste.

Ad ogni modo, considerando che esistono molti tipi diversi di frutti che possono essere coltivati in tutta Italia, è certamente l’occasione utile per fare qualche piccola valutazione.

Per esempio, uno dei nostri frutti preferiti sono le fragole. Le fragole richiedono 6-10 ore di sole al giorno e una buona circolazione dell’aria che possa prevenire le malattie fungine. Anche se preferiscono un terreno limoso, sono in grado di tollerare anche molte altre condizioni diverse, pur con un pH che dovrebbe essere tra 5,5 – 7. Il sito di impianto dovrebbe essere sempre ben drenato.

Per poter ottenere i migliori risultati, piantate le radici della fragola all’inizio della primavera, scavando una buca sufficientemente profonda per coprire le radici ma lasciando la parte superiore della corona esposta. Applicate una pacciamatura il primo anno solo per mantenere una buona umidità. Piantare le fragole in un letto leggermente rialzato è sempre preferibile per conservare le piante ben drenate e lontane dai parassiti.

Per quanto concerne l’irrigazione, si tratta di una condizione molto importante: l’irrigazione frequente è infatti essenziale per poter dare la giusta linfa alle piante di fragola. Abbiate anche cura di effettuare una buona fertilizzazione, applicando un apposito concime una settimana prima del trapianto. Aggiungete poi del concime ogni primavera prima che inizi la crescita. Quando la stagione della crescita sarà terminata, tagliare tutte le foglie di nuovo e effettuare una pacciamatura per l’inverno. A seconda delle zone di coltivazione, potrebbe essere utile applicare una rete sopra il terreno a titolo di protezione dagli uccelli e dalla fauna selvatica.

Ad ogni modo, considerando che ogni zona climatica in Italia e ogni terreno necessita delle sue preferenze più specifiche, il nostro consiglio – a meno che non siate dei provetti coltivatori – è quello di domandare suggerimenti e indicazioni a un esperto. E di farlo in tempi non sospetti! In questo modo avrete infatti dei momenti utili per poter pianificare le vostre aree verdi prima che sia troppo tardi, e prima che il giorno del trasloco sia eccessivamente incombente sul vostro calendario.